Vai al contenuto

I Parchi di crinale appenninico tosco-emiliano del Corno alle Scale e del Cimone-Libro Aperto-Lago di Pratignano sono molto frequentati tutto l'anno.
Grazie alla rete sentieristica del CAI, numerosi sono gli itinerari escursionistici di diverse difficoltà anche plurigiornalieri.
La stagione invernale porta poi molti appassionati dello sci alpino, fondo e ciaspole.

Recentemente, l'annuncio della Regione Emilia-Romagna di fondi per 16 milioni di euro (di cui 10 a carico dello Stato) per nuovi impianti e per sostenere l’attività sportiva invernale ed estiva e che la Regione Toscana si farà carico di commissionare un masterplan che individui un collegamento mediante un nuovo impianto di risalita Doganaccia  - Corno alle Scale, portano a ritenere che non si tratti di un "semplice" protocollo di intesa.

In questo quadro, non si fa cenno alle modalità per raggiungere le località con efficienti e moderni mezzi di mobilità pubblica.

Ritengo invece che con adeguati interventi di modernizzazione della linea ferroviaria esistente Bologna-Pracchia-Pistoia (Ferrovia Porrettana) ed integrata con una nuova ferrovia Pracchia-Cutigliano si possa raggiungere l'obiettivo di portare gli utenti direttamente in zona entro le due ore da Bologna e un'ora e trenta minuti da Firenze.

...continua a leggere "Ferrovia dei Parchi dell’Appennino tosco-emiliano"